MAREMMA E ARGENTARIO

Nel lembo più a sud della Toscana, in un territorio dove le colline degradano dolcemente nel mare cristallino, sorgono alcuni caratteristici paesi che sembrano emergere dalla roccia: sono le città di tufo, antichi centri abitati scavati nella pietra che risalgono a prima dell'Impero Romano. E questa è solo una tra le innumerevoli meraviglie naturali che offre la Maremma, e che questo viaggio ci porterà a scoprire.

GO PRIVATE

I VIAGGI PRIVATI GRANTOUR sono la SCELTA PERFETTA
se vuoi pedalare in compagnia dei tuoi amici o della tua famiglia.
SENZA PERSONE ESTERNE ALLA COMITIVA E CON UN TOUR LEADER DEDICATO.

Potrai scegliere uno dei nostri tour e decidere in quali date effettuarlo mantenendone le caratteristiche originali, oppure personalizzarlo, ad esempio modificando la struttura in cui soggiornerete, o il tipo di bicicletta.

Comunicaci quanti siete, dove volete andare e quando, e le vostre esigenze.
Ti ricontatteremo ed inizieremo subito a disegnare insieme il vostro sogno di viaggio.

Ho letto e accetto l'informativa sulla Privacy *
Voglio essere aggiornato riguardo alle vostre attività
    • REGIONE TOSCANA
    • DESTINAZIONE MAREMMA
    • DURATA 5 GIORNI / 4 NOTTI
    • LIVELLO MEDIO
  • IL TOUR INCLUDE:
    Bicicletta BMC GF01 Disc (opzionale: E-bike Haibike Sduro Hardnine RX)
    Pernottamento in camera doppia in relais d'epoca
    Pranzi, Cene, Visite e Degustazioni
    Assicurazione RC
    Tour Leader
    Assistenza Tecnica e Veicolo di supporto
    Trasporto Bagagli

    NON INCLUDE:
    Trasferimento da/per il luogo di Partenza/Arrivo

    NOTE:
    il prezzo è calcolato su base 6 partecipanti. Potrà variare in caso di numero partecipanti inferiore
  • Relais d'epoca

MAREMMA E ARGENTARIO

Compila il form sottostante, lo staff di GranTour si metterà in contatto con te per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.
A presto!

Ho letto e accetto l'informativa sulla Privacy *
Voglio essere aggiornato riguardo alle vostre attività
GIORNO 1 - ARRIVO
Benvenuti in Maremma!
Inizia oggi a Sovana il nostro viaggio in queste terre affascinanti e misteriose. Arrivati in agriturismo avrete modo di rinfrescarvi ed incontrare le guide di Gran Tour Events che vi accompagneranno nei prossimi giorni: oggi potrete trascorrere il pomeriggio in giardino sul bordo della piscina, oppure salire in sella per un breve tour guidato della zona. In serata ci riuniremo per un aperitivo e per il briefing del viaggio, cui seguirà la cena.
GIORNO 2 - LE CITTA' DI TUFO
DISTANZA: 49 KM - DISLIVELLO: 710 METRI
-----------------------------------------------------------------
Nel lembo più a sud della Toscana, in un territorio di colline e campagne poco abitate, selvaggio e misterioso, sorgono un pugno di antichissime cittadine arroccate su speroni di tufo: Pitigliano, Sorano, Sovana.
Inizieremo la nostra pedalata da Pitigliano, borgo fondato dagli Etruschi nel III secolo avanti Cristo. Una cittadina che pare emergere dalla roccia, dove le tombe etrusche convertite in cantine e depositi si fondono con vicoli medioevali e splendidi edifici rinascimentali come Palazzo Orsini, ornato di logge, fregi e portali.
Percorriamo ora una bella provinciale tra vigneti, oliveti e campi dove pascolano greggi di pecore, che conduce a Sorano, la più antica tra le città del tufo, suggestivo borgo con splendide case-torri e fortificazioni. Da qui proseguiamo seguendo il corso del fiume Lente, una via a basso traffico che si immerge dentro le Vie Cave: tratti di strada scavati nella roccia, con muraglioni alti fino a 20 metri. Arriviamo per l'ora di pranzo a Sovana, borgo abbandonato per secoli e giunto intatto fino ai giorni nostri, proprio al centro di una serie di necropoli etrusche. Il pomeriggio conduce alle cascate del Mulino del Gorello, una piscina termale naturale con acque sulfuree a 38 gradi in cui sosteremo per un benefico bagno, prima di raggiungere il borgo di Saturnia, tappa finale della giornata.
GIORNO 3 - I COLLI DI MAREMMA E CAPALBIO
DISTANZA: 48 KM - DISLIVELLO: 475 METRI
-----------------------------------------------------------------
Partiamo in direzione della valle formata dal torrente Stellata da dove inizia la salita verso la frazione di Montemerano, uno dei borghi più belli d'Italia, e poi la dolce ascensione verso l'antica Manciano, arroccata su un colle con vista sulla pianura e sul mare. Dominata dal castello di origine aldobrandesca, Manciano seduce per le sue atmosfere medioevali, fuori dal tempo, al punto che non ci stupirebbe vedere comparire dei cavalieri in sella ai loro destrieri.
Proseguiamo lungo la provinciale Maremmana, scendendo verso vallate incontaminate in direzione della piana sottostante, quieta e brulla: campagne solitarie degne di un film di Sergio Leone in cui ci attende un pic-nic preparato dai nostri collaboratori.
Imbocchiamo nel pomeriggio la statale 74 e, dopo un paio di falsipiani, un lungo tratto livellato ci porta verso Marsiliana d'Albegna, che con la sua rocca segna il confine della pianura maremmana. Svoltiamo verso Capalbio, punto di arrivo giornaliero e paese d'elezione per tutti coloro che amano la buona cucina ed i buoni vini: dieci chilometri che permettono a chi ha energie di spingere i rapporti e godersi una volata finale. Una passeggiata prima di cena ci porterà a scoprire il curioso Giardino dei Tarocchi, un museo d'arte all'aria aperta.
GIORNO 4 - I PARCHI NATURALI E LA PENISOLA DELL'ARGENTARIO
DISTANZA: 51 KM - DISLIVELLO: 320 METRI
-----------------------------------------------------------------
Una giornata dedicata alle oasi naturali ed alle acque cristalline del litorale Tirreno, un'area di grande pregio ambientale.
Raggiunta la costa attraversiamo l'Oasi del lago di Burano, una delle più famose del WWF, incastonata tra il mare e la terraferma: un lago patrimonio di biodiversità, popolato da specie volatili di palude e pesci d'acqua dolce e salata, delimitato da boschi di macchia mediterranea. Ansedonia, frequentato luogo di vacanze situato su una spiaggia di sabbia dorata, è la porta ad un'altra meraviglia: la Riserva Naturale Duna Feniglia, una striscia di sette chilometri che separa il mare aperto dalla laguna di levante di Orbetello. Pedaliamo lungo una suggestiva strada bianca immersa in una pineta di alberi ad alto fusto, dove la presenza di animali, soprattutto daini, è una costante in tutte le stagioni.
La ciclabile della Feniglia termina all'imbocco della penisola dell'Argentario, collegata alla terra da due istmi naturali. Un luogo ammaliante questo ampio promontorio che si tuffa nel mare con pareti aspre e rocciose, regalando scorci aperti sulle isole dell'arcipelago toscano e suggestive calette. Una bellezza selvaggia ed ostile, con forti strappi in salita e fondi sterrati difficili, che avremo comunque modo di percorrere buona parte, scoprendo il borgo di Porto Santo Stefano, Cala Piccola ed i poggi meno impegnativi del Monte Argentario.

GIORNO 5 - PARTENZA
Oggi ci salutiamo, per coloro i quali hanno richiesto un transfer, gli autisti saranno disponibili dopo colazione e vi condurrano in aeroporto o nei luoghi che avete indicato.
Arrivederci!
ACCOMMODATION
Una carrellata degli hotel e relais di questo tour

I NOSTRI AMICI